Criteri di valutazione - Integrazione al PTOF 19-22

 CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI E DEL COMPORTAMENTO 

INTEGRAZIONE PIANO TRIENNALE DELL’OFFERTA FORMATIVA

L’Ordinanza del Ministero dell’Istruzione n. 11 del 16 maggio 2020 concernente la valutazione finale degli alunni per l’anno scolastico 2019/2020 e prime disposizioni per il recupero degli apprendimenti, prevede all’art. 2, c. 2 quanto segue:

“Il collegio dei docenti, nell’esercizio della propria autonomia deliberativa in ordine alle materie di cui all’articolo 4, comma 4 del Regolamento sull’autonomia, integra, ove necessario, i criteri di valutazione degli apprendimenti e del comportamento degli alunni già approvati nel piano triennale dell’offerta formativa e ne dà comunicazione alle famiglie attraverso la pubblicazione sul sito, che vale come integrazione pro tempore al piano triennale dell’offerta formativa.”

Si conclude in effetti un anno scolastico singolare, per molti aspetti inedito, certamente doloroso in cui a scuola siamo stati protagonisti di una autentica rivoluzione: il digitale infatti, all’improvviso, da strumento accessorio è diventato condizione necessaria e imprescindibile per la realizzazione di qualunque azione didattica.

Ci è apparso immediatamente chiaro che tale cambiamento drastico chiamasse in causa la scuola, che si è mobilitata per non interrompere un servizio essenziale, ha cercato di salvaguardare la dimensione più interattiva del rapporto docente-alunno, ha supportato anche emotivamente gli studenti, che hanno vissuto con le nostre stesse preoccupazioni l’emergenza in atto.

Vere e proprie linee guida hanno accompagnato la nostra azione didattica e sin dai primi giorni abbiamo rivolto a studenti e genitori la richiesta di cogliere insieme a noi la sfida che ci attendeva, consapevoli che il contributo e l’impegno di tutti sarebbero stati indispensabili per raggiungere i traguardi che ci eravamo proposti.

Come valuteremo dunque gli studenti e quali criteri il Collegio dei docenti ha deliberato? I criteri di valutazione intendono valorizzare la qualità, la continuità e la serietà del contributo e dell’impegno che abbiamo osservato nei nostri giovani utenti nei mesi di didattica a distanza, la costanza nella partecipazione alle attività proposte, la disponibilità a scoprire nuove modalità di interazione e collaborazione, a mettersi alla prova studiando in modo nuovo. Si tratta insomma di criteri che guardano certamente al progresso negli apprendimenti ma anche al comportamento e al senso di responsabilità e di maturazione che ciascuno, in relazione all’età, ha mostrato:

 

 
L I V E L L I
CRITERI
Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Scarso
Insufficiente
Mancante
Senso di responsabilità dimostrato nel rispetto delle consegne e nella partecipazione assidua alle attivitàsincrone
 
 
 
 
 
 
 
Qualità dell'interazione nel gruppo
classe durante le video lezioni
 
 
 
 
 
 
 
Autonomia, metodo e organizzazione dellavoro a distanza
 
 
 
 
 
 
 
Disponibilità a collaborare con docenti ecompagni
 
 
 
 
 
 
 
Flessibilità      nell'acquisizione          di competenze digitali (uso account istituzionale, familiarità con i dispositivi,disinvoltura nell'uso della piattaforma)
 
 
 
 
 
 
 

 

I criteri definiti sono declinati secondo livelli diversi, dal livello ‘eccellente’ al livello ‘mancante’ per gli ipotetici casi di presenza e partecipazione solo sporadica e occasionale.

Per la valutazione finale, gli elementi emersi nella fase della didattica a distanza si aggiungeranno agli elementi acquisiti fino al 5 marzo con la didattica in presenza.